Andrà tutto bene, e invece...

Claudio Palma - 25/03/2021 17:47 - Inchieste, Newage
Andrà tutto bene, e invece...Questa frase criptica andrà tutto bene mi ha sempre messo tanti dubbi e tanti timori. Su Facebook ho visto un post che, a proposito di questa frase, diceva mi ricorda mia madre quando, a voce alta, mi diceva -vieni qui che non ti faccio niente. Già, anche a me ricorda mia madre quando ero bambino che mi diceva così, ed io preoccupato per la marachella che avevo fatto mi avvicinavo dubbioso e timoroso, lei alzava la mano come per darmi una sberla ma poi la riabbassava e rinunciava a schiaffeggiarmi. Invece mio padre mi chiamava da parte ed a bassa voce, a tu per tu, da uomo a uomo, mi diceva come e perché quella cosa che avevo fatto non andava.



Andrà tutto bene, e invece... sta andando tutto a puttane. A dir la verità è già da quando è nata la moneta Euro che sta andando tutto a schifìo: almeno prima, ai tempi della lira, stampavamo tutta la carta moneta che volevamo senza chiedere niente a nessuno.
Andrà tutto bene. A chi andrà tutto bene? E quand'è che in Italia è mai andato bene qualcosa? Sì, forse in Italia è andato sempre bene il cielo azzurro, il sole rosso, il mare blù dalle onde schiumose e bianche, i bellissimi paesaggi verdi, i panorami multicolori mozzafiato di montagne e colline e boschi e riserve naturali, la pizza, la mozzarella e la pasta. In Italia sono andati sempre bene i turisti che affollano... anzi che affollavano le nostre città, il nostro Paese. Di tutto il resto non è mai andato bene un'ostia. Siamo noi cittadini, persone che lavorano, che vanno a votare, sempre stati noi che ci siamo rimboccati le maniche ed abbiamo rimesso a posto quello che era possibile rimettere a posto. E per il resto che non andava, ci siamo accontentati ed abbiam fatto finta di farcelo andar bene ugualmente.

Andrà tutto bene. Un corno. L'incapacità dei governi e della cosidetta sanità nel gestire l'emergenza, che sia inventata o che sia reale o che sia gonfiata più del necessario, ha causato molti guai: i diritti fondamentali dell'uomo sono stati azzerati compresi quelli sanciti dalla Costituzione, chiusura o quasi delle aziende e dei settori più redditizi per il paese, proibizione delle relazioni sociali e cioè i contatti sociali che sono uno dei scopi di questa vita, eliminazione della risorsa più preziosa che avevamo e cioè il turismo che non tornerà più, indebitamento con la BCE e con le banche internazionali, propaganda martellante su vaccini e medicinali come fossimo vacche all'ingrasso o galline ovaiole o come fossimo in tempo di regime con il codice stampato sul braccio... e poi mi dici che andrà tutto bene? Ma mi prendi per il culo? Per quanto tempo il popolo continuerà a stare zitto senza rompersi le balle?
Andrà tutto bene. A te che sei ricco, probabilmente andrà tutto bene perché a te è sempre andato tutto bene, con il sole o con la grandine per te va comunque tutto bene.

Metti la mascherina e stai ad un metro. Io abito in un quartiere di Roma con molti negozi dove la gente arriva ...arrivava anche da altri quartieri per fare shopping o per sedersi ad uno dei bar più frequentati di Roma. Ma in molte delle vie di questo quartiere soprattutto le due vie principali ci sono i cassonetti della monnezza sempre stracolmi, tra l'altro vecchi cassonetti che stanno lì da 20 o 30 anni, una puzza costante che aleggia da mattina a sera, con i gabbiani che attirati dal fetore fanno ancora più casino rovistando i rifiuti, tra l'altro per nulla differenziati visto che gran parte degli abitanti se ne strafrega di farlo. Persino i rom certe volte rinunciano a cercare qualcosa da recuperare nei cassonetti, tale è il fetore che si sente. Puzza che d'estate si sente ancora di più. Quando mi avvicino a questi cassonessi vado in giro con la mascherina per non sentire la puzza, oltreché per obbligo governativo, e mi mantengo non ad un metro ma a dieci metri dai cassonetti! Quando debbo buttare la mia busta nel cassonetto, rimango a dieci metri poi lancio la mia busta cercando di fare centro come fa un giocatore di pallacanestro quando fa il suo tiro libero. Non ti pare una contraddizione che combattiamo il covid e poi abbiamo la monnezza a cielo aperto in una strada piena di gente?

Ce la faremo... A fare cosa? Forse a tornare a votare per cambiare il Parlamento ed il Governo, illudendoci che noi cittadini contiamo qualcosa, cercando di buttare fuori tutti, ma proprio tutti, sostituendoli con aria nuova, con gente nuova, onesta, che faccia l'interesse del cittadino, cosa mai avvenuta sino ad ora, gente con un minimo di intelligenza e di coscienza che non guasta mai, sperando che chi verrà non debba cedere ancora al ricatto dei poteri internazionali.

Ricordo tempo fa che eravamo liberi. Libertà è una parola grossa e va usata con cautela. Diciamo che eravamo un po' liberi ma sicuramente molto più di adesso. Potevamo riunirci, gruppi di amici, parenti, potevamo festeggiare il Natale e la Pasqua, potevamo abbracciarci, potevamo corteggiare una donna, vedere il suo viso e la sua bocca, al bar o per strada o su un bus, potevamo fare cose che ora non possiamo fare più. Ora tutti noi passeggiamo per strada come zombie, non possiamo vedere la bocca degli altri, anzi non ci guardiamo neanche più in faccia, abbiamo persino paura di avvicinarci.
E cosa diremo ai bimbi che sono nati da poco, che ci guardano e ci vedono mascherati da chirurghi?
Addirittura le Costituzioni delle varie nazioni dicono che nessuno e per nessun motivo può limitare la tua libertà e neanche costringerti ad assumere sostanze medicinali che tu non vuoi assumere. Ed invece questo sta accadendo.

Come la chiami tu una situazione del genere?

Però... dopo tutto...
Guardando questa situazione con occhi diversi, alla luce delle convinzioni raggiunte con la spiritualità di oggi che, fortunatamente, è presente in un numero di persone sempre più crescente... posso dire che tutto va bene. No, non sono impazzito,. Voglio dire che il pianeta Terra sta entrando in una nuova dimensione, anzi già da vari anni lo sta facendo. E questo evidentemente richiede una serie di sconvolgimenti tra cui quello che stiamo vivendo. Bisogna continuare a seguire la nostra via spirituale, che oggi come oggi sta camminando di pari passo con le scoperte della fisica quantistica. Infatti certe volte pare quasi che la spiritualità e la quantistica dicano le stesse cose, facciano le stesse affermazioni, anche se con modi di esprimersi differenti, ma con egual senso.

;-) Namastè

Copyright 2021 Claudio Palma - tutti i diritti riservati
Claudio Palma - 25/03/2021 17:47

https://www.storiepoesie.it/inchieste/andra-tutto-bene-e-invece/1162

◆ Ultimi posts

◆ Argomenti

◆ Posts più visti

◆ Su Facebook

StoriePoesie.it su Facebook

◆ Statistiche

Visite per questa pagina: 167
Totale visitatori: 659321
Visitatori ora: 2
di cui connessi: 0

Mappa del sito

Le foto e le parole di Claudio Rodolfo Palma