Prigione dove vivo

Claudio Palma - 15/10/2018 11:09 - Poesie, Newage
Prigione dove vivoIl velo che è davanti agli occhi, cioè il cosiddetto velo di Maya, è davvero una prigione, con sbarre invisibili, ma noi non ce ne accorgiamo. Questo velo è sempre più pericoloso per noi, perché ci fa vedere una realtà distorta dai nostri aspetti egoici, e così facendo andremo sempre più verso la strada sbagliata procurando dolore e problemi a noi stessi ed agli altri.
Prigione dove vivo invita a smetter di cercare le risposte e la felicità fuori di noi e ad iniziare a cercarla dentro di noi.


La prigione dove vivo
ha sbarre invisibili
che ti sembra di essere libero
e tutti i desideri sono possibili

E poi ti accorgi che non c'è amore
abbiam dimenticato a casa il cuore
e il sole sorge dalla parte sbagliata
la luna è delusa sconfitta e impallidita

E poi ti accorgi che non c'è realtà
ma il velo la trasforma in falsità
il velo che è davanti agli occhi
anche se non lo vedi e non lo tocchi

Ma dentro di me ho trovato la chiave
che apre una porta di un mondo soave
che ti aiuta a squarciare il velo
e a vedere in terra tutto il cielo

Ma dentro di me ho trovato una perla
e sto iniziando a capire come usarla
mi fa vedere io e voi come un tutt'Uno
mi fa vedere l'Uno dentro tutti noi

Le sbarre della prigione
si stanno sciogliendo
e la vera realtà
sta ora apparendo.

© Copyright 2018 Claudio Palma - tutti i diritti riservati
Claudio Palma - 15/10/2018 11:09

https://www.storiepoesie.it/poesie/prigione-dove-vivo/1073

◆ Ultimi posts

◆ Argomenti

◆ Posts più visti

◆ Su Facebook

StoriePoesie.it su Facebook

◆ Statistiche

Visite per questa pagina: 161
Totale visitatori: 572364
Visitatori ora: 2
di cui connessi: 0

Mappa del sito

Le foto e le parole di Claudio Rodolfo Palma